Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

Dicembre 2017

Il credito perduto

Giovedì, 07 Dicembre 2017

Articolo pubblicato sui quotidiani locali Agl (Finegil)

C’era una cosa che la commissione d’inchiesta sulle banche poteva e doveva fare, nel breve lasso di tempo concesso dalla fine di una legislatura durante la quale sono fallite alcune banche e molti risparmiatori hanno perso i soldi: ridare fiducia. Ossia il valore fondamentale, oltre che per la civile convivenza, per il funzionamento del sistema bancario. È vero che per far questo anche i politici devono godere di fiducia, e invece sono all’ultimo posto nella classifica di persone e istituzioni di cui gli italiani si fidano. L’impresa dunque era difficile, tanto più in campagna elettorale. Per realizzarla, serviva uno sforzo eccezionale di oggettività, passione e competenza tecnica, nonché la selezione dei componenti in base a queste doti e una momentanea sospensione del giudizio in attesa delle conclusioni dei lavori: tutti fattori non pervenuti. Ma gli atti e i misfatti degli ultimi giorni sembrano dirci non tanto che è fallita quella missione, quanto che il vero obiettivo era un altro: avere un nuovo giocattolo buono per la campagna elettorale, e poco importa se il giocattolo poteva rivelarsi un’arma di distrazione e distruzione di massa.

Di donne non ne abbiamo?

Lunedì, 04 Dicembre 2017

Liberi e uguali, avete un problema. Non mi dite che quella foto non ha urtato anche voi. Piero Grasso, Roberto Speranza, Nicola Fratoianni, Pippo Civati. Quattro su quattro, foto evento della nascita di un partito, tutta al maschile – persino nel presentatore, un giornalista. Compagni, amici, fondatori, fratelli. Qualche pagina più avanti, o un altro clic, e spunta la foto della rielezione di Giorgia Meloni alla presidenza di Fratelli d’Italia, insieme a Daniela Santanché che passa con lei – c’è anche Isabella Rauti, a fare politica nella dirigenza di quel partito.