Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

Marzo 2020

Il governo chiude le aziende ma le eccezioni sono ancora molte

Martedì, 24 Marzo 2020

“Stiamo lucidando le maniglie”. All’arsenale militare di Taranto si lavora “normalmente” per rispettare la tabella di marcia e consegnare nei tempi previsti la portaerei Cavour, in manutenzione da due anni. Senza mascherine e senza poter rispettare la distanza di sicurezza. “Avete presente come si lavora in una nave? Stretti stretti, altro che un metro di distanza”.

Abbiamo appena riscoperto il welfare. Ma non basta

Lunedì, 23 Marzo 2020

Malattia e disoccupazione. I sistemi di welfare sono nati, nel secolo scorso, per proteggere le persone da questi due grandi rischi della vita. In pochissimi giorni in tutte le capitali del mondo occidentale, di qualsiasi tendenza fossero i loro inquilini (lib o lab, d’élite o populisti, o tutte queste cose insieme come può succedere), si è di corsa tornati a frugare nella cassetta degli attrezzi del vecchio e vituperato welfare. Con un imperativo: fare presto.

Chi è dentro e chi resta fuori dal decreto cura Italia

Giovedì, 19 Marzo 2020

Cassa integrazione allargata a tutti i lavoratori dipendenti. Un’indennità di 600 euro al mese per il vasto e variegato mondo del lavoro autonomo. Congedi o soldi per i genitori che lavorano. Il decreto “cura Italia”, varato dal governo il 17 marzo, destina al mondo del lavoro 10 dei 25 miliardi stanziati per far fronte allo shock economico provocato dal Covid-19.

Servizi essenziali e altri pensieri

Domenica, 15 Marzo 2020

Condividi. Al sesto giorno di #iorestoacasa, i social ci regalano pensieri da condividere e un po' accorciano le distanze, per chi riesce a dribblare contenuti ansiogeni e fake news. Grazie ai mercanti dell'attenzione, sulle cui piattaforme torniamo vicini. Però ho pensato: possibile che un domani, quando cercheremo i ricordi di questi giorni eccezionali, li dovremo pietire dai loro proprietari a cui li consegniamo? Per questo sto riattivando il mio sito, per mantenere un pezzo di memoria e usare facebook & co.

Come affrontare questa crisi globale che è sanitaria ed economica

Mercoledì, 11 Marzo 2020

Tre parole: “exceptionally bad times”. Chissà se gli estensori del patto di stabilità che regola i bilanci europei avevano previsto tutto questo. Fatto sta che quelle tre parole – tempi eccezionalmente brutti –, ricordate da una nota dell’ufficio parlamentare di bilancio, si adattano perfettamente allo choc all’economia che il nuovo coronavirus sta diffondendo in tutto il mondo globalizzato.