Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

Etruria, flops act e le altre parole del 2015

Lunedì, 28 Dicembre 2015

1. Etruria, la nostra Lehman Brothers

Doveva essere il primo anno di ripresa, la fine dell’incubo iniziato il 15 settembre 2008, quando il fallimento della Lehman Brothers diede il via al domino mondiale delle economie. Invece è stato l’anno della nostra Lehman: le quattro piccole banche di provincia – Banca Marche, Cassa di risparmio di Ferrara, CariChieti e la più celebre Banca popolare dell’Etruria e del Lazio – salvate il 22 novembre dal decreto che ha portato anche nelle case degli italiani l’espressione bail in. Nei giorni successivi, si è chiarito che dal salvataggio “interno” (ossia affidato alle risorse stesse del sistema bancario) sarebbero stati esclusi coloro che avevano acquistato dalle banche titoli di rischio, ossia le azioni e le obbligazioni subordinate.

Continua qui

Aggiungi un commento