Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

Il magico 18 e i nuovi nemici

Venerdì, 17 Ottobre 2014

Che combinazione. La somma di tutti i tagli delle tasse previsti nella legge di stabilità 2014 fa 18. Un bel numero tondo, col quale guarda caso Renzi potrà controbattere, quando sindacati e un po’ di sinistra scenderanno in piazza il 25 ottobre: “loro si attaccano all’articolo 18, io ho tagliato 18 miliardi di tasse”. Per poter fare questa scena, pare che abbia messo sotto torchio i tecnici della manovra fino all’ultimo, a limare e correggere, spostare poste e variare decimali, in modo da arrivare al 18 pieno.   Se l’interpretazione delle poste economiche della manovra gigante ("when in trouble, go big": Renzi è la personificazione del detto anglosassone) si complica e diventa meno rosea man mano che se ne svelano i dettagli, quella politica è abbastanza chiara.   Chi dà, chi toglie   Nella prima, spiccano due elementi-chiave: il ritorno, con rivendicazione, del deficit pubblico; e lo spostamento del peso dei tagli sugli enti locali. Attorno a questi, tanti dettagli, grandi e piccoli: - See more at: http://www.pagina99.it/news/politica/7214/Il-magico-18-di-Renzi-e-la-sfida-all-Europa.html#sthash.zrcSBv9w.dpuf

Aggiungi un commento