Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

La parità neanche a parole

Martedì, 15 Marzo 2016

Commento scritto per i giornali locali del gruppo Espresso

Il test è semplicissimo, si può fare anche da casa senza grande fatica. Prendete una frase detta da un politico, un giornalista, un commentatore qualsiasi e riferita a una donna famosa, in politica o altrove. Ribaltate le parti, e attribuite la stessa frase a una donna, mettendo l’uomo come oggetto. Non vi farà ridere, non vi dirà niente, in alcuni casi vi farà indignare. Ecco: questo test si può fare per la giornata di ieri, una delle più nere - dal punto di vista linguistico, ma le parole sono importanti - per le donne italiane.

Che hanno festeggiato pochi giorni fa il settantesimo dalla prima volta che furono ammesse a votare. Settant’anni sono molti, ma sono pochissimi, rispetto ad altri Paesi che sono arrivati molto prima alla parità nei diritti politici. La pari dignità, invece, deve ancora arrivare, in certi ambienti. Un candidato alla carica di sindaco alla capitale d’Italia ha detto della sua rivale, che è incinta: «Pensi a fare la mamma». 

Continua qui

Aggiungi un commento