Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

export

Il miniboom estivo non è sufficiente per festeggiare

Venerdì, 11 Agosto 2017

Articolo pubblicato sui quotidiani locali del gruppo Espresso

Caldo, automobili e incentivi del governo guidano la ripresa d’estate dell’economia italiana. Anche se ieri il dato sul commercio estero può essere sembrato una piccola doccia gelata, l’insieme dei dati sfornati dall’Istat negli ultimi giorni ha un segnale positivo che fa ben sperare il governo. Soprattutto uno dei suoi membri: il ministro dell’economia Padoan, che attende da una possibile nuova revisione al rialzo del Pil un piccolo sollievo alla gravosa manovra che dovrà comunque fare in autunno. Ma per capire se tutti possono cantare vittoria, e se mentre “commemoriamo” il decennale della grande crisi possiamo brindare davvero a un nuovo corso, è bene guardare a tutta la storia che i dati sulla produzione industriale e sull’export ci raccontano.

Il tesoro italiano è nascosto nei campi

Venerdì, 10 Luglio 2015

Bene la produzione, ancor meglio l’occupazione, benissimo l’export. C’è un settore in Italia che traina, ed è quello più nascosto. Più basso, come la terra: l’agricoltura, che nel primo trimestre del 2015, ha collezionato numeri da sballo. E poteva andare anche meglio, senza ostacoli climatici (le alluvioni) e politici (le sanzioni alla Russia), dice la Coldiretti. Ma anche così, in un inizio anno in cui ci si entusiasma per incrementi di zero-virgola-qualcosa, l’agricoltura vanta cifre tonde e piene.

Subscribe to export