Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

globalizzazione

Container e trasporti: prezzi in impennata

Martedì, 09 Marzo 2021

La “scatola che ha cambiato il mondo” adesso lo sta sconvolgendo. Parliamo dei container, protagonisti dalla seconda metà del 2020 di una impennata dei prezzi e una specie di grande carestia, “mai vista prima” a detta dei principali operatori. Uno sguardo alla tabella dei noli marittimi, elaborata dall’Aiom (agenzia imprenditoriale degli operatori marittimi di Trieste) dà un primo quadro della situazione. Nella media del 2019, spedire un container di 40 piedi da Shangai a Los Angeles costava 1.581 dollari; nel 2020, la media è stata di 2.760 dollari.

I ricchi e poveri. E Trump

Venerdì, 11 Novembre 2016

Commento scritto per i quotidiani locali del gruppo Espresso

“It’s the economy, stupid”: lo slogan con il quale Bill Clinton si prese la Casa Bianca nel ’92 è diventato un boomerang per sua moglie Hillary? Questa l’impressione che si ricava dalle prime letture del voto americano, e soprattutto dal passaggio in blocco verso Trump degli Stati detti della “rust belt”: o meglio della ex “cintura della ruggine”, ossia di quella che fu la culla dell’industria dell’acciaio. Ai democratici viene rimproverata l’incapacità di vedere le sofferenze economiche di uno strato sociale esteso e popolare. Eppure, negli Stati Uniti la Grande Recessione, iniziata nel 2008, è finita già nel 2010-2011; e lo scorso anno, per la prima volta dal 2007, il reddito mediano è aumentato, mentre il tasso di disoccupazione è al 4,9%. Se l’America profonda si rivolta e si consegna a Trump in una situazione del genere, cosa dovrebbe fare l’Europa piagata da una crisi durata per sei anni e da una disoccupazione quasi doppia?

Subscribe to globalizzazione