Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

ricchezza

Blue Jasmine, o la caduta del top 1%

Giovedì, 26 Dicembre 2013

Commesse di ipermercati di basso prezzo al fianco di eleganti donne in chanel. Cravatte dozzinali della festa e pulloverini casual a bordo piscina. Il top degli attici di Manhattan e le periferie operaie di San Francisco. Chi è corso al cinema, dai primi di dicembre, per godersi l’ultimo film di Woody Allen, può essere stato colpito da questi contrasti duri.

Lotta alla diseguaglianza, al cinema

Lunedì, 30 Settembre 2013

 

“Ho scritto tredici libri, sono stato nello staff della Casa bianca, mi sono candidato... Questa è l'ultima possibilità. Se non riesco a convincervi, rinuncio”. Bob Reich, economista-guru di Berkeley, già ministro del lavoro con Clinton e adesso consulente di Obama, debutta sugli schermi, per spiegare all'America e al mondo intero che la diseguaglianza ha raggiunto livelli inaccettabili e insostenibili. “Inequality for all” è il titolo del docu-film di cui Reich è protagonista e ispiratore (il suo libro Aftershock, edito in Italia da Fazi, è la base del plot).

Con un mattone al collo

Venerdì, 30 Agosto 2013

Confermando la cancellazione della prima rata dell'Imu 2013, rinviando alla legge di stabilità la decisione sulla seconda rata e spostando sulla “service tax” il compito di sostituire l'Imu nel 2014, il governo Letta-Alfano non ha solo ribadito la sua abilità sopraffina nella tattica del rinvio. È vero, di fatto non c'è ancora nulla di nuovo, tant'è che la Commissione europea aspetta lumi sulle coperture finanziarie prima di pronunciarsi sulla sparizione dell'Imu dall'orizzonte dei conti fiscale 2013. Ma questo non vuol dire che siamo al nulla di fatto: c'è molto di fatto, e tutto in negativo. Cioè in senso esattamente contrario alla equità tra cittadini, tra generazioni, tra territori. E dunque, in senso opposto a quello che un partito di pur vaga collocazione a sinistra come il Pd dovrebbe volere, e che infatti pur vagamente aveva scritto nei suoi programmi e promesso ai suoi elettori. Per questo, al di là della maggiore abilità propagandistica, sull'Imu ha davvero vinto la destra.

Arnault, Libé e una vecchia canzone

Lunedì, 10 Settembre 2012

"Should five per cent appear too small - Be thankful I don't take it all", cantavano i Beatles nel lontanissimo 1967. Il 95% era l'aliquota sui super-ricchi, e quello che diceva "ringrazia che ti lascio il 5" era The taxman, l'orrido omino delle tasse. ('Cause I'm the taxman, yeah I'm the taxman').  I Beatles, a quel punto, erano già nel top 1% dei redditieri più ricchi, a modo loro dicevano la loro, antipatizzando col taxman.

E se facessimo pagare i ricchi?

Martedì, 28 Agosto 2012

"Caro Cameron, fammi pagare più tasse". L'ultimo appello, in ordine di tempo, è venuto dallo scrittore inglese Mark Haddon. Autore-cult e di gran successo, con i suoi due milioni di copie vendute è entrato da qualche anno nella schiera degli abbienti. E da lì attacca il suo governo: «Le vostre misure di austerità hanno fatto soffrire molta gente, ma non hanno neanche sfiorato i benestanti come me».

A proposito dei "figli di mamma"

Mercoledì, 08 Febbraio 2012

Vabbè, se la sono andata a cercare, con quelle frasi da Signora Contessa anno 2012 sui giovani d'oggi e i posti (al plurale per carità) dove devono stare. Vabbè, hanno dimostrato di non avere neanche mai visto uno di quei curriculum che girano e che capitano in mano a chi cerca giovani “bravi e preparati”, e si trova davanti un lungo elenco di titoli, pubblicazioni e lavori disparati, in tutti i luoghi della scala sociale e in diversi punti del globo. Vabbè, questi ministri tecnici vivono completamente fuori dal mondo reale. Ma è un buon motivo per prendersela con i figli e le figlie?

Subscribe to ricchezza