Roberta Carlini

Giornalista, si occupa (quasi) di tutto a partire dall'economia

Tutte le critiche al prestito chiesto dalla Fca in Italia

Martedì, 19 Maggio 2020
All’inizio della pandemia ci si è preoccupati della questione delle risorse: se e come permettere ai governi, anche a quelli altamente indebitati come nel caso italiano, di fronteggiare il confinamento e l’emergenza economica. Poi sono arrivati gli strumenti: al livello europeo, con un allentamento dei vincoli agli aiuti di stato e anche alla disciplina della concorrenza. Dopo la ripresa delle attività, arriva la domanda più difficile: chi aiutare? Il ritorno dello stato – come salvatore, come ammortizzatore, come attore di politica industriale – avviene in un contesto globalizzato, dove le industrie più grandi non sono mai confinate dentro un paese. Il caso della Fca-Chrysler è solo un tassello di questo grande puzzle.
continua qui

Aggiungi un commento